A NATALE LA FESTA È GESÙ CRISTO!!

Piccola-grande
AZIONE-TESTIMONIANZA collettiva 

in vista del NATALE. 
Proposta rivolta a tutti!

** DIFFONDETE !! **


      Si sta avvicinando Natale e come ogni anno in giro per le città e i negozi si cominciano a vedere luci e addobbi, colori e suoni.
C’è la neve finta nelle vetrine, gli orsacchiotti tenerosi con i cuoricini(?!), le slitte, le renne e naturalmente non può mancare… Babbo Natale!!!

      Sì... tutto bellissimo, peccato che … c’è un piccolo problema: manca il FESTEGGIATO!!!!
Natale è la FESTA DI GESÙ che nasce, di Dio che si fa uomo per salvare tutti noi.
Abbiamo riempito questa festa di così tante altre cose che… abbiamo dimenticato e sbattuto fuori il festeggiato...!
È Lui la Luce del mondo, è Lui che dà significato alla festa.
Senza di lui il Natale è solo un grande chiasso senza senso!

      Ma allora, cosa si può fare? Cosa possiamo fare noi gente qualunque?
Semplice: FACCIAMO LA NOSTRA PARTE!!!
Ecco alcune semplicissime cose che sono alla portata di TUTTI:

1- ESPONIAMO I SIMBOLI RELIGIOSI!
      Gli altri espongano pure quello che vogliono, ma almeno noi cristiani facciamo la nostra parte!
Nelle nostre case non esponiamo Babbo Natale, ma mettiamo il presepe (cioè la scena della Natività con Gesù, Maria, Giuseppe, …) meglio ancora se è visibile anche dall’esterno.
Non abbiamo vergogna dei simboli religiosi (lo sono anche la stella cometa e gli angeli, ma il simbolo più eloquente è certamente il presepe o almeno il piccolo Gesù).

      Se siete proprietari di un UFFICIO o di un NEGOZIO mettete ben in vista un presepe o un’immagine della Natività. Se siete solo dei dipendenti potete – con rispetto – proporre al titolare di fare un presepe e offrirvi di realizzarlo.
Non dobbiamo aver paura di offendere qualcuno, il presepe non offende nessuno!
Di sicuro non offende i mussulmani: loro infatti hanno grande venerazione e rispetto per Gesù (per loro è il maggior profeta mandato da Dio prima di Maometto) e per Maria (nel Corano Maria è una figura preminente su tutte le altre figure femminili, viene ricordata più volte ed è l’unica donna ad essere chiamata con il nome proprio. I musulmani riconoscono persino che è vergine ed è diventata madre per intervento divino).


2- PRENDIAMO DEI BIGLIETTI DA CRISTIANI!
      Quando si tratta di scegliere il biglietto di auguri lasciamo perdere le slitte, le renne e i pupazzi di neve. Cerchiamo dei biglietti che abbiamo 
almeno qualche richiamo con la fede (anche in questo caso: se non c’è disegnato Gesù Bambino magari ci sono gli angeli, la stella cometa, …).
E se il nostro negoziante non ha di questi biglietti chiediamogli (gentilmente!) se gli è possibile interessarsi e procurarli! Magari anche altri clienti li vorrebbero, ma non li trovano.
I clienti siamo noi e perciò ABBIAMO UN GRANDE POTERE nelle nostre mani. Se siamo in molti possiamo essere noi a influenzare il mercato e non viceversa!

      Anche in questo caso vale l’azione corrispondente nel caso in cui siate proprio voi i gestori del negozio: cercate di procurarvi e di esporre in vendita anche biglietti d’auguri ed oggetti che abbiano un senso religioso.


3- FACCIAMO DEGLI AUGURI UN PO’ PIÙ PROFONDI…
      Dopo che abbiamo trovato un biglietto dignitoso scriviamo un messaggio che sia degno di un credente!
Non mettiamo (solo) un generico: “Buone feste”. Cosa vuol dire “Buone feste”? È un augurio che va bene per qualsiasi occasione: andrebbe bene per delle feste di lavoro, per feste civili, anniversari, …
Scriviamo almeno “Buon Natale” (o “Buon Natale e Felice Anno Nuovo”).
      Ma meglio ancora se usiamo un po’ la fantasia unita con la fede.
Sfruttiamo queste occasioni per dare la nostra piccola testimonianza di fede: qualche augurio un po’ più profondo, magari qualche frase del Vangelo che per noi è più significativa, …
Ecco alcune proposte di auguri, solo come esempi per dare qualche spunto:
  • “Buon Natale! Il Signore che nasce ti porti la Sua pace”
  • “Oggi è nato per noi il Salvatore. Alleluja!”
  • “Gloria in cielo e pace in terra. Buon Natale di Gesù!”
  • «E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi» (Gv 1, 14).
    Gesù rinasca sempre nei nostri cuori. Auguri!”
  • «Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo» (Gv 1, 9).
    La luce del neonato Gesù brilli sempre nei nostri cuori. Buon Natale!”


4- RISPETTIAMO IL GIORNO DEL SIGNORE!

       Durante le domeniche prima di Natale si vedono i centri commerciali stracolmi di persone…
Almeno noi non facciamo del giorno del Signore il giorno dello SHOPPING…!! Custodiamo il senso della Domenica!
Cerchiamo di fare gli acquisti NEGLI ALTRI GIORNI della settimana e teniamo la domenica per stare con la famiglia insieme, visitare i nonni, fare una giornata di distensione in mezzo alla natura, visitare chi è solo, pregare insieme, andare in qualche santuario…

      Per chi invece è negoziante faccio una proposta coraggiosa e impegnativa. Mi rivolgo a chi ha voglia di compromettersi per Gesù Cristo: vi propongo di tenere chiuso il negozio di domenica e soprattutto il giorno di Natale.Non fate del giorno del Signore il giorno del guadagno!!!
Si sa che questi sono i giorni di maggior affluenza e rischiate di perdere una grossa fetta di ricavi, ma abbiate coraggio e fiducia.
Il Signore sa ricompensare cento volte tanto! Magari non subito, magari non in termini economici immediati, ma il Signore sa ricompensare con più fantasia e più generosità di quanto crediamo!!!
      Sì, è difficile. Può essere più facile dirlo che farlo. Forse non è praticabile da tutti, ma ci si può pensare e si può provare. Almeno a Natale tenete chiuso!!!


5- E PER ULTIMO: …LO STILE!!!
    Come ultima cosa, nel fare tutte le azioni proposte sopra c’è uno STILE.
Vale a dire che c’è un MODO ben preciso di vivere queste scelte: fare tutto nel massimo RISPETTO di tutti.
Mai puntare il dito, MAI CONDANNARE gli altri perché loro magari mettono fuori Babbo Natale o non espongono segni religiosi o non fanno come noi. Mai sentirsi superiori.
      Noi rispettiamo le scelte degli altri e li lasciamo fare, ma allo stesso tempo noi vogliamo dare la nostra piccola, umile testimonianza, con gioia, senza paura!
Loro sono liberi e li lasciamo liberi, ma per lo stesso motivo siamo liberi anche noi, perciò USIAMO FINO IN FONDO la nostra libertà senza farci condizionare dai gusti degli altri e dai giudizi degli altri!!!!

      Forza allora. Coraggio cristiani.
Facciamo la nostra parte. Diamo la nostra testimonianza!

Forse sembreranno delle cose piccole, ma il nostro Maestro ci insegna che: «chi è fedele nel poco, è fedele anche nel molto» (Luca 16, 10).
Se facciamo così il Natale avrà un “gusto” diverso e sentiremo la gioia di chi serve con fedeltà il Signore.

* * *

      Il mondo fa tanto chiasso e tanti addobbi senza scopo, ma per chi ha veramente conosciuto Cristo A NATALE NON C’È FESTA SE NON C’È GESÙ!!!


Infine una cosa importante:
se condividete l’iniziativa DIFFONDETELA! 

diventerà una piccola-grande AZIONE DI MASSA!!
Non ci perdete niente!
Se qualcuno ha voglia, tempo e capacità può TRADURRE questa pagina in altre lingue e diffondere ancora di più l’iniziativa.


Affidiamo questa iniziativa a Maria Immacolata, colei che ha dato al mondo il Salvatore.
Il Signore è venuto sulla terra per amore di ogni uomo,
Lui vi benedica tutti e vi dia pace! Alleluja!

1 commento:

  1. Parole che arrivano al cuore. Grazie!! Auguri per un Santo Natale.

    RispondiElimina